HAPPY HALLOWEEN

Da qualche anno sta  prendendo piede la festa di Halloween anche da noi.

Qualcuno storce la bocca e se ne lamenta, perché non è una usanza nostrana, i più bigotti ne parlano male perché a detta loro, rende divertente diavoletti, zucche maligne e fantasmi, ma i bambini si divertono ad andare in giro a chiedere dolcetti travestiti da mostri.

Io sono un Nerd antico e quando vedevo nei film americani i bambini come si divertivano, provavo un senso di frustrazione, perchè da noi non esisteva l’Halloween. Ragion per cui adesso sono contento per i più giovani che possono anche loro gozzovigliare dolci e andare in giro travestiti da mostri.

Amici Nerds, da dove deriva il termine Halloween?

La parola Halloween rappresenta una variante scozzese, dal nome completo All Hallows’ Eve che tradotto significa “Notte di tutti gli spiriti sacri”, cioè la vigilia di Ognissanti.

L’origine deriverebbe dal termine inglese scavare (to hollow)  ed andrebbe ricercata nel racconto del personaggio di Jack O’ Lantern che fu condannato dal diavolo a vagare per il mondo, di notte, alla sola luce della zucca “scavata” contenente una candela.

In principio in Irlanda ed in Scozia non si intagliavano le zucche ma le rape, poi gli immigrati giunti in America preferirono utilizzare le zucche, più facili da intagliare grazie alla loro dimensioni.

L’usanza di mascherarsi invece, deriva dal tardo Medio evo, quando i più poveri andavano in giro di porta in porta a chiedere cibo ed elemosina in cambio di preghiere per i morti, alla vigilia del giorno della Commemorazione dei defunti.

Buon divertimento a tutti e ricordate di chiudere bene a chiave la porta di casa, ma prima guardate sotto il letto, non si sa mai….

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


18 − eight =