Recensione Xiaomi Mi Mix: punta di diamante!

Nonostante Xiaomi stia via via affermando il suo nome in campo internazionale, sono ancora molti gli utenti che non conoscono il marchio e che non hanno mai avuto modo di provare un dispositivo della casa cinese.

Con la presentazione dello Xiaomi Mi Mix, però, l’azienda è riuscita a far parlare di sé in tutto il mondo per aver realizzato quello che per molti è lo smartphone più innovativo del 2016.

Confezione

La confezione di vendita che racchiude l’ultimo gioiellino della casa cinese presenta una struttura totalmente diversa, realizzata appositamente per l’occasione. Questa, infatti, è racchiusa in un involucro riportante la scritta Designed by Mix incisa sulla superficie.

Xiaomi Mi Mix

Tolto l’involucro esterno, la scatola vera e propria presenta una chiusura a libro con estremità magnetica, mentre il corpo è caratterizzato da un assemblaggio particolare, con un apertura quasi a fisarmonica che lascia disporre in modo ordinato i 3 alloggiamenti principali.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Sulla sinistra troviamo il Mi Mix racchiuso (quasi incastrato) in una cornice spugnosa, al centro vediamo la cover protettiva realizzata in materiale piuttosto gommoso e, sulla destra, sono state collocate 2 scatoline contenenti caricatore da parete, cavo USB Type-C, graffetta e libretti illustrativi.

Design ed ergonomia

Ciò che più ha colpito in fase di presentazione e che sin da subito ha incuriosito vecchi e nuovi utenti è senza ombra di dubbio la componente estetica. Uno smartphone del genere, infatti, rappresenta qualcosa di totalmente nuovo nell’attuale panorama dei dispositivi presenti attualmente sul mercato.

Dopo averlo estratto dalla confezione, cosa non poi così facile, resterete sicuramente qualche minuto a girarlo tra le mani prima di iniziare effettivamente a utilizzarlo. L’assemblaggio del device, infatti, risulta davvero ben realizzato e i materiali utilizzati restituiscono un feeling premium sia al tatto che alla vista. Insomma, questo Xiaomi Mi Mix si presta in modo impeccabile anche come oggetto di stile.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

La zona frontale è riservata quasi esclusivamente all’ampio display da 6.4 pollici, mentre la zona inferiore vede la piccola fotocamera interna nell’angolo in basso a destra. L’altoparlante per l’ascolto in chiamata come potete vedere è assente, al suo posto è stata implementata una particolare tecnologia che consente di trasmettere l’audio della conversazione telefonica tramite vibrazioni. Il risultato di questo tipo di sensore è devo dire soddisfacente, con la voce del nostro interlocutore riprodotta in modo fedele, forse leggermente meccanica.

Sul retro, poi, troviamo una scocca realizzata totalmente in ceramica che conferisce un senso di estrema eleganza e piacevolezza al tatto. Sulla parte alta troviamo la fotocamera principale affiancata da un doppio flash led bicromatico e, subito al di sotto, un sensore biometrico delle medesime dimensioni. Più in basso, poi, la scritta Mix designed by Mi sostituisce il solito logo dell’azienda presente su alcuni terminali.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Passando ai bordi, su quello basso abbiamo il microfono principale, l’altoparlante per la riproduzione dell’audio di sistema e l’ingresso per il cavo USB Type-C, sul destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto per accensione/spegnimento e blocco schermo del device, a sinistra vediamo il vano per l’inserimento di 2 nano SIM e in alto troviamo altri 2 microfoni e l’ingresso per il jack audio da 3,5 mm.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Nel complesso il dispositivo presenta un look estremamente accattivante, ma le dimensioni e i materiali adoperati nella realizzazione compromettono l’utilizzo a una mano. Utilizzando la cover protettiva il discorso cambia, in quanto il grip risulta notevolmente migliorato. Nonostante lo schermo sia da 6.4 pollici, poi, le dimensioni non sono così esagerate paragonandolo, ad esempio, a uno Xiaomi Mi Max e in generale è sicuramente più pratico.

Hardware

Il gioiellino della casa cinese, però, non è solo bello da vedere ma consente di godere di un’eccellente esperienza utente a tutto tondo.

  • CPU: Qualcomm Snapdragon 821 Quad-core (2 x 2.35 GHz Kryo & 2 x 2.19 GHz Kryo);
  • GPU: Adreno 530;
  • RAM: 4 GB;
  • Archiviazione: 128 GB;
  • Slot: 2 Nano-SIM;
  • Batteria: 4400 mAh;
  • NFC: Si;
  • Banda 20 (800 MHz): No.

Lo Snapdragon 821, processore di ultima generazione nel settore mobile, consente di godere fino in fondo dell’esperienza utente offerta dalla MIUI, permettendo di navigare tra le schermate in modo fluido, senza la minima incertezza e con caricamenti quasi assenti. I 4 GB di RAM, poi, incoraggiano il multitasking e permettono di passare da un’app all’altra in modo istantaneo.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Il display IPS LCD da 6.4 pollici equipaggiato a bordo dello Xiaomi Mi Mix è l’elemento centrale del dispositivo in quanto, nel caso non fosse chiaro, occupa più del 90% della superficie frontale del device. Proprio per questo motivo, il pannello montato sul nostro smartphone risulta di ottima qualità, con colori correttamente bilanciati e visualizzazione costantemente fluida.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Le altre componenti hardware degne di nota sono senza dubbio i sensori adoperati per rendere possibile l’ascolto delle chiamate pur eliminando la capsula auricolare. Prima di tutto, lo Xiaomi Mi Mix equipaggia un sensore di prossimità a ultrasuoni che funziona piuttosto bene, con solamente saltuarie incertezze. L’audio del nostro interlocutore, invece, viene riprodotto tramite un attuatore piezoelettrico in ceramica che, vibrando, è in grado di eseugire una conversione digitale-analogico ottenendo segnali percepibili dal nostro orecchio.

Xiaomi Mi Mix

Nonostante le specifiche importanti, l’ottimo assemblaggio e i materiali adoperati per la sua realizzazione consentono allo Xiaomi Mi Mix di rimanere su temperature stabili anche sotto sforzo intenso. Personalmente, dopo aver eseguito 4 test AnTuTu consecutivamente e aver registrato un video in 4K per 15 minuti circa, la temperatura che ho potuto registrare è stata di circa 38°, il che di traduce in un leggero calore in prossimità dell’angolo superiore sinistro della scocca posteriore.

Software

La casa cinese, come sicuramente ben saprete, vende i propri terminali con una versioni di Android personalizzata. Più in particolare, il Mi Mix è equipaggiato con la ROM proprietaria MIUI 8, basata su Android 6.0 Marshmallow.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Le applicazioni preinstallate sono le solite e portano al sistema tutte le funzionalità basilari di cui l’utente solitamente ha bisogno. L’app che, questa volta, non troviamo installata nel solito set offerto da Xiaomi è Mi Remote, in quanto il device è sprovvisto di sensore a infrarossi. Per il resto, l’interfaccia si presta a tutte le personalizzazioni alle quali siamo abituati e si adatta a ogni situazione.

Xiaomi Mi Mix

Caratteristica molto utile e che contribuisce sicuramente a rendere l’esperienza più immersiva è la possibilità di far sparire i tasti a schermo tramite una semplice gesture dall’angolo in basso a destra. In questo modo, con la visualizzazione a schermo intero di video e immagini, potrete godere fino in fono dell’enorme display a vostra disposizione.

Fotocamera

La camera principale è dotata di un sensore da 16 MP con EIS e rapporto focale f/2.0, che conferisce più luminosità agli scatti anche in situazioni non molto illuminate. Di giorno, le immagini catturate appaiono correttamente bilanciate e ben definite, con una messa a fuoco e scatti sufficientemente rapidi.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Al calar del sole, il buon rapporto focale permette di avere comunque foto luminose e non mosse, ma il rumore purtroppo rimane ed è evidente.

Per quanto riguarda la fotocamera interna, invece, direi che proprio non ci siamo. Vista la struttura dello smartphone, capisco che questa probabilmente poteva anche non essere installata sul device, ma la sua presenza implica che la si possa usare. Ebbene, il sensore della camera interna non sembra essere all’altezza delle restanti componenti del dispositivo.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Lato video, le immagini rispecchiano quanto detto per le foto, con una risoluzione massima di 4K e un frame rate stabile. Per le immagini in piena risoluzione, come sempre, trovate la galleria Imgur al link qui in basso.

Galleria| Foto Xiaomi Mi Mix su Imgur

Batteria

Questa è senza dubbio la caratteristica che più mi ha stupito di questo smartphone. Visto il display enorme e le prestazioni sicuramente importanti, credevo che la batteria da 4400 mAh mi avrebbe portato fino a sera.

Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix
Xiaomi Mi Mix

Invece, con un utilizzo medio intenso, sono riuscito a raggiungere ben 10 ore di schermo acceso e 2 giorni di utilizzo.

Rapporto qualità/prezzo

Quello di Xiaomi è chiaramente un esperimento, un tentativo su quel che potrebbe essere il futuro degli smartphone. Proprio per questo motivo, la scommessa e le poche unità prodotte fanno di questo dispositivo un pezzo molto particolare.

Il prezzo al quale viene venduto al pubblico è di circa 780€ che, nonostante sia decisamente alto rispetto a come Xiaomi ci ha abituati, si allinea ai top di gamma delle aziende più conosciute. Scegliendo Honorbuy.it, poi, potrete usufruire di uno sconto di 5€ che sicuramente non dispiace. Per tutte le informazioni relative allo store in questione e alle relative offerte vi rimando all’apposito articolo esplicativo.

Conclusioni

Durante la presentazione di questo terminale, Xiaomi mi ha dato l’impressione di aver realizzato un prodotto che fosse più un oggetto da vetrina che un device realmente prestante. Invece, questo Xiaomi Mi Mix si è rivelato essere entrambe le cose, portando estrema eleganza e grande potenza, il tutto in una scocca progettata sapientemente.

Probabilmente qui in Italia questo smartphone non venderà moltissimo, ma personalmente lo ritengo un dispositivo degno di essere preso in considerazione qualora il budget non fosse un problema.

L’articolo Recensione Xiaomi Mi Mix: punta di diamante! appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Powered by WPeMatico